Diventa pilota di droni specializzato in Agricoltura di precisione

Il corso prevede la classica formazione richiesta dalla normativa per volare in aree non critiche (vedi corso basico) con un approfondimento sulle tecniche di utilizzo del drone munito di sensori multispettrali in grado di compiere rilievi sulla vegetazione.

Esercitazioni

È prevista una prova pratica di gruppo in cui si pianificherà un volo in aerea standard, simulando in ogni parte il procedimento da mettere in atto al fine di effettuare rilevamenti con appositi strumenti software e creare immagini che rappresentino lo stato vegetativo di una coltura. Verranno illustrate modalità utili per affrontare determinati scenari operativi durante lo svolgimento del lavoro aereo.

Quali competenze si acquisiscono?

Saranno oggetto di studio e di discussione la conformazione del terreno e la sua orografia. L’allievo pilota apprenderà a valutare terreni e aeree di sorvolo, così da individuare eventuali criticità, come ad esempio: presenza di vegetazione e manufatti di grandi dimensioni, terreno avvallato o con forti pendenze, aree in cui c’è scarsità di segnale GPS o presenza di flussi d’acqua.

Perché utilizzare i droni in agricoltura

Utilizzare i droni in agricoltura significa operare precise scelte agronomiche che permettono di ottimizzare guadagni e risorse. Per poter ottenere immagini chiare e adatte a uno scopo di “precision farming” è importante acquisire la capacità di valutare i rischi legati al mesoclima, intimamente legato alla superficie da sorvolare.

Sedi del corso

  • Centro Addestramento “Accademia del Volo” presso l’Aeroporto Internazionale “San Francesco d’Assisi” di Perugia
  • Università eCampus di Novedrate (25 km da Milano)

Alloggio

Per gli allievi di Accademia del Volo c’è la possibilità di alloggiare presso hotel o residence convenzionati.

Contattaci

In relazione all'informativa (Privacy Policy, art.13 d.lgs.196/03), che dichiaro di aver letto, ACCONSENTO al trattamento dei miei dati personali.